fbpx

Sono le scintille dell’Eliminator. Venerdì 16 ottobre agli Europei del Monte Tamaro

È l’ultima nata in casa Cross Country. In coppa del mondo ci è arrivata solo nel 2012.

È spettacolo puro, gioco, adrenalina, fuoco d’artificio. 

Avete presente lo sprint nello sci di fondo? Ecco, immaginatevi una formula simile, senza neve, senza sci, ma in sella ad una bicicletta,  con più velocità e più colpi di scena. Dopo le qualifiche individuali, le batterie, le semifinali, c’è la finalissima a 4. Non è una lotteria. Di regola il più forte vince.

Dominatrice nei primi anni, soprattutto in campo femminile con Kathrin Stirnimann e Linda Indergand, la Svizzera ha preferito concentrarsi suoi sforzi sul cross country olimpico, ma…non si sa mai.  Grandi favoriti saranno i francesi, nel loro giardino dorato.

Lo scorso anno agli Europei di Brno, alle spalle del vincitore Hugo Briatta, giunsero altri 2 transalpini. Fra le donne, anzi fra le ragazze, data la sua giovanissima età, ci fu l’esplosione dell’italiana Gaia Tormena.  La 18enne di Aosta vorrà ribadire che il suo trionfo non fu figlio del caso, e cercherà di  confermare la sua egemonia.

Dimenticavo: sul sito biglietteria.ch potete trovare gli Ultimi biglietti per questo spettacolo elettrizzante.