fbpx

È stata un fenomeno.  Bravina fra le juniores (bronzo mondiale nel 2007). Brava fra le U23 (argento a Camberra nel 2009.

Questa ragazza,  nata a Saint Brieuc in Bretagna, il 9 giugno del 1989, l’abbiamo scoperta ai Mondiali del 2011, a Champery,  quando vinse l’oro fra le U23. Fu come stappare una bottiglia di champagne. Il 2012 di Julie Bresset fu a dir poco devastante.  Oro individuale e con il Team Relais ai Mondiali di Leogang, e soprattutto oro olimpico sul tracciato artificiale di Londra.

Il bis iridato dell’anno successivo a Pietermaritzburg, in Sudafrica, lasciava intravedere l’aperura di un ciclo. Invece da quell’anno, la biker francese, è stata travolta da tutta una serie di problemi e di inconvenienti. 

È un’atleta di classe. Non molla. È sempre lì. Nulla vieta che proprio in questi ultimi importantissimi appuntamenti, lei possa riscoprire il meglio di se stessa.