fbpx

Per osservare da vicino il mito Julien Absalon, per rubargli il mestiere, per poter imparare a vincere, dallo scorso anno, Jordan Sarrou ha deciso di correre per il Team diretto proprio dal suo mentore.

Rovesciando il discorso si potrebbe affermare che Absalon abbia voluto lui nella sua squadra proprio perché credeva e crede nelle sue capacità. Eppure, per questo 27enne di Saint-Etienne (9 dicembre 1992), l’avvicinamento ai vertici della MTB non è stato una marcia trionfale, nonostante il precoce oro europeo fra gli U23 nel 2013.

Bravissimo su scala nazionale, gli mancava spesso l’acuto in campo internazionale. Acuto che è giunto, in modo deflagrante, pochi giorni fa a Leogang, dove ha dominato la scena, riportando alla Francia quel titolo mondiale che mancava dal 2014, ovvero da quando Julien Absalon aveva interrotto la striscia vincente di Nino Schurter.

Quest’ultimo, sul tracciato del Monte Ceneri, che gli si addice, dovrà prestare molta attenzione anche alle scorribande del neocampione del mondo.